Pubblicato il

Christmas 2016: Ispirazioni e Tendenze (Parte 1)

Siamo ormai in pieno clima natalizio. Il mese di Dicembre è il periodo migliore dell’anno in cui chi è dotato di creatività ha a disposizione tutti gli ingredienti per realizzare progetti decorativi che possano risvegliare ricordi o accendere nuove magiche emozioni. La casa si fa teatro, si veste di luce e viene inondata di caldi profumi e melodie senza tempo.

Natale Ispirazioni e Tendenze

L’aroma indistinguibile di biscotti al pan di zenzero appena sfornati, il sentore resinoso dell’abete addobbato che sparge i suoi aghi dappertutto (a meno che non si scelga la versione artificiale, talvolta meno scenografica ma certamente più ecologically-friendly), nastri, candele e ghirlande si coniugano perfettamente in un’atmosfera fiabesca che incanta i bambini ma anche gli adulti. In tema di décor l’oro rosa, Rose Gold, è sicuramente tra i colori di tendenza del Natale 2016, da abbinare piacevolmente a nuance più iconiche come l’argento e l’oro giallo, per un effetto scenografico elegante e sofisticato.

Trend Color 2016

Il colore rosso mantiene, tuttavia, il primato assoluto accanto al bianco, che ricorda il candore della neve. Le tinte naturali stanno, nel frattempo, riscuotendo un grande successo. Sono quelle sfumature che richiamano le tonalità di elementi come il legno, le pigne e la corteccia.

Scandinavian Design

Materiale decorativo perfetto da legare, plasmare e intrecciare per realizzare anche decorazioni fai da te con innesti di stile nordico. Ogni casa racconta la propria storia e pretende un lifestyle su misura. Ciò che conta di più è l’armonia, l’equilibrio di forme, colori, suoni e profumi perché non si deve mai dimenticare che il Natale è prima di tutto un’esperienza sensoriale. Alla prossima!

Pigne, rami e corteccia

Le immagini dei quattro collage sono tratte da Pinterest.

Pubblicato il

Amore è…Una borsa nuova!

Accessori

Traendo spunto da un articolo di un noto settimanale di gossip in cui si parlava dell’accessorio borsa non come banale contenitore bensì come nuova forma d’investimento alquanto redditizia, a cui si ricorre sempre più frequentemente (ovviamente se si ha qualche risparmio), mi sono tornati in mente gli acquisti “folli” della mia gioventù. Fatti prevalentemente da sola e resi possibili grazie alla generosità delle mie adorate nonne. Premetto di non essere mai stata una campionessa di stile, o meglio una fashion-addicted come si usa dire oggi, se si vuole stare al passo con le più famose blogger di moda. La semplicità è il mio tratto distintivo. A detta di molti oserei dire eccessiva. La civetteria non mi hai mai contagiato, con profondo dispiacere di mia madre, essendo lei il mio esatto contrario. Non  indosso mai alcun tipo di gioiello o bijoux. Neanche orologi! I trucchi mai sperimentati, neanche per sbaglio. Le borse rappresentano un’eccezione, una mia piacevole ed inspiegabile ossessione. Un pizzico di femminilità lo rivendico anch’io, forse!

Baguette Fendi

La Baguette di Fendi è stata uno dei miei primi oggetti del desiderio. Poi è scaturita in me la mania per borse ancora più piccole. Mi ricordo ancora quando, durante una delle ultime vacanze trascorse ad Ischia con Lilly (la mia indimenticabile nonnina), mi innamorai perdutamente di una borsina realizzata in pizzo color avorio e con splendidi decori fatti a mano. Cristalli e pietre ton sur ton.    Lilly, nonostante il severo divieto di mia madre, decise di regalarmela. Non finivo di ringraziarla per quella sorpresa così gradita.  Alla fine anche mamma dovette ricredersi e non la considerò più una rete da pesca, utilizzando le sue testuali parole. Ancora oggi è una tra le mie preferite. In tutta sincerità si trattava solo di una borsetta, un oggetto effimero della vanità femminile, non direi superfluo, però. Tutte le mie borse racchiudono in sè una storia, si legano a particolari ricordi della mia vita e per questo sono preziose. Sono la mia coperta di Linus.

Borsa modello bauletto

Senza borsa non esco mai. Fin da subito ho avuto idee molto chiare su cosa mi potesse piacere oppure no. Non seguo la moda stagione dopo stagione.  Le tendenze in fatto di abiti, colori e tessuti vanno e vengono, ma un accessorio è (quasi) per sempre. Distaccarsene può essere anche difficile. La mia scelta in fatto di borse si basa su requisiti ben precisi. Non nego di avere una certa predilezione anche per borse preziose, ciò non sottintende che il marchio sia sempre evidente. L’eleganza traspare anche in ciò che non sia immediatamente riconoscibile. Ecco quali caratteristiche una borsa deve avere affinché mi conquisti:

  • a bauletto, la forma che preferisco in assoluto. Non sopporto la tracolla!
  • di dimensioni mignon, da portare rigorosamente a mano. L’importante è che sia in grado di contenere tutto l’indispensabile. Nel mio caso una manciata di oggetti. Amo la leggerezza!
  • colori neutri oppure tonalità pastello. Un valore aggiunto se con elementi decorativi. Ho un’attrazione fatale per le applicazioni in cristallo, micropaillettes, in poche parole per tutto ciò che luccica. Che non rasenti mai il kitsch, però!
  • di qualsiasi materiale, ad eccezione della gomma e del PVC.

Il prossimo oggetto del desiderio? Poter acquistare un giorno (chissà quando, forse mai) una mini o addirittura una micro Lady Dior, a mio parere la borsa gioiello per eccellenza. Una creazione iconica, ormai una leggenda che non ha bisogno di presentazioni! Ovviamente il marchio sarà riconoscibile ma ritengo il monogramma Dior uno dei più raffinati. Un privilegio possederla riservato a pochi, purtroppo. I prezzi sono altisonanti, altrimenti non si parlerebbe di oggetti del desiderio. Fortunatamente sognare non costa ancora niente! Solo per il momento…

Lady Dior Bag
Pubblicato il

Quest’anno la vita si colora di…

Dopo essersi arrovellati a mettere giù una lista credibile di buoni propositi per il nuovo anno appena iniziato, non ci resta che scoprire di quale colore si tingerà il 2016. Quale sarà la via cromatica da seguire secondo Pantone, la massima autorità mondiale in fatto di colori? Questa volta non ce ne sarà solo una bensì due che domineranno incontrastate negli ambiti più eterogenei, dalla grafica al cinema, dalle gallerie d’arte alla street art, dalla moda al design. Senza ovviamente tralasciare quello dell’arredo e accessori per la casa. Dopo anni di singoli colori molto vivaci, basti pensare al Radiant Orchid oppure al Marsala, siamo giunti a due colori molto più tenui e rilassanti, l’Azzurro Serenity e il Rosa Quarzo.

Pantone Colors 2016

La scelta di due tonalità così delicate denota l’esigenza di ritrovare un senso di benessere e tranquillità in mezzo allo stress della vita quotidiana moderna, anche attraverso l’utilizzo di due colori psicologicamente rassicuranti e capaci di favorire un equilibrio intrinseco, serenità e pace. Del resto, sono colori legati da sempre perché la natura li sceglie ogni giorno. La scelta cromatica del rosa si ispira proprio all’omonimo minerale. Il loro accostamento ricorda alcune sfumature suggestive del cielo primaverile durante il tramonto, si ritrova nei fiori che sbocciano.

Rosa Quarzo

Colori estremamente versatili, che ben si coniugano sia in contesti moderni e urbani che in contesti classici e country. Quali saranno, allora, le novità per la casa in linea con questi due colori di tendenza? Non ho potuto fare altro che aprire il mio vaso di Pandora, Pinterest, e scoprire utili suggerimenti e selezionare tante idee creative in una galleria di immagini che propongo qui di seguito.

tendenza colori 2016

Colori Pantone 2016
Magari quest’anno decido di rinfrescare la mia adorata camera scegliendo proprio una tinta tenue e delicata. Ho  voglia di tranquillità! Se poi non dovessi optare per la tinta delle pareti, non rinuncerò a non avere qualcosa in questi due colori di tendenza. La mia scelta potrà cadere anche su piccoli accessori, dalla biancheria per la casa all’arredo tavola. Simpatiche tovaglie con pizzo in vinile per una cena tra amici oppure fili di carta a forma di farfalla o cuore per dare un’atmosfera più eterea o romantica ad un angolo della casa. Perché anche un solo elemento può rompere la monotonia e dare un tocco glamour allo spazio in cui si vive!

Fiorirà un Giardino