Pubblicato il

Da Orticola al Chelsea Flower Show

Come degna conclusione del mio tour floreale di Maggio mi sembrava di commettere un errore imperdonabile non menzionare, anche se questa volta non ho potuto parteciparvi come appassionata visitatrice, due tra gli eventi più importanti e attesi tra tutti i Flower e Green Addicted. Orticola, la fiera botanica più glamour d’Italia svoltasi come da tradizione ai Giardini Indro Montanelli a Milano il 6,7 e 8 Maggio 2016, e il Chelsea Flower Show di Londra, la mostra di respiro decisamente più internazionale che accoglie i migliori talenti creativi nel campo dell’architettura di giardini e dell’orticoltura. È tuttora in corso, aperta al pubblico da ieri fino al 28 Maggio.

Orticola 2016

Chelsea Flower Show Logo

Però, come ogni anno il Press Day, il giorno d’anteprima, è la prova del nove a tutti gli effetti perché impreziosito da una presenza regale, la sempre arzilla seppur novantenne Sua Maestà Regina Elisabetta con il suo immancabile cappellino e bouquet in omaggio tra le mani. La novità più sorprendente di questa nuova edizione è stata la visita anche dei volti più giovani della corona, il Principe William e la sua inseparabile consorte, ammirata da tutti con quel tailleur verde prato, semplice e lineare ma perfetto per esaltare la sua bellezza fiabesca.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al di là delle preziosità botaniche e dei sorprendenti scenari paesaggistici presentati e meritevolmente premiati, i due eventi si rivelano essere un punto di ritrovo mondano ambitissimo. Il motto è esserci per farsi ammirare, scattarsi un selfie (simbolo d’onnipresenza dei tempi moderni) e sfoggiare look stravaganti e copricapi sconcertanti da proporre solo in queste rare occasioni (altrimenti si può correre il rischio di essere sottoposti a un immediato T.S.O.). Ormai l’ansia di apparire è dilagante. Sembra che non ci sia più vita senza i social network. Dal mio modestissimo scranno vorrei lanciare una piccola riflessione che recita così: “Ogni tanto non sarebbe meglio tralasciare il superfluo e ricercare l’essenziale”. Che ne dite? Alla prossima!

Orticola 2016

Un patchwork divertente su Instagram, #FacesofOrticola2016, a cura del fotografo Stefano Guindani e dei suoi più stretti collaboratori.

Chelsea Flower Show

Un collage di immagini da wvww.telegraph.co.uk.

 

P.S.

Leggendo un articolo molto divertente che forniva un ABCdiario di Orticola, sono rimasta sorpresa nello scoprire che il cane bassotto a guinzaglio fosse il must di quest’anno per essere ammesse a pieno titolo nel club delle frequentatrici di Orticola. Allora io e Pepita avremmo ricevuto l’esclusivo pass. Credo sinceramente solo per il tempo di varcare l’ingresso. Poi si sarebbero accorti dell’errore madornale appena commesso. Pepita non sopporta le regole del galateo a cui sono sottoposte le cagnoline meneghine, tutte pizzi e merletti. Poi, quando fiuta quell’urticante profumo di snob nell’aria, sfodera i suoi dentini aguzzi in un famelico sorriso. Non sopporta la fatua apparenza, preferisce la sostanza. Ha una sincerità genuina! In questo assomiglia alla padrona.

 

Pubblicato il

Un tocco di design a Vicopisano – Castello in Fiore

Lo scorso weekend ho raggiunto una nuova tappa del mio tour primaverile alla continua ricerca di cose belle, scegliendo come meta il borgo di Vicopisano, in provincia di Pisa. L’occasione di questa mia ennesima zingarata è stata come sempre spinta dal richiamo floreale, Vicopisano – Castello in Fiore. In una stagione in cui si assiste incantati al risveglio della natura, non poteva essere altrimenti.

Castello in Fiore

Da cinque anni a questa parte il centro storico si trasforma, nella seconda metà di maggio, in un tappeto fiorito multicolor.

Vicopisano

Un’esplosione inebriante di fiori, erbe aromatiche e rarità botaniche. Ma non solo!  Sono presenti anche stand per la degustazione di specialità gastronomiche del territorio, articoli da giardino e originali creazioni artigianali. Ormai fa parte della mia natura essere attratta come una calamita, ovunque io senta odore di passione creativa. Anche qui mi è capitato di fare un’inaspettata quanto piacevole scoperta! Un incontro amichevole fin da subito che mi auguro possa essere stato di reciproco interesse. Tra un fiore e l’altro il mio sguardo improvvisamente si è soffermato su un piccolo stand, collocato proprio nel centro della piazza principale, allestito magistralmente da una giovane ragazza intraprendente dal sorriso cordiale e da vivaci occhi chiari. Si chiama Giulia Marchetti ed è la mente e l’anima del marchio Designer Toscana.

Giulia Marchetti

Ama definirsi una designer creativa al 100%. Nel suo laboratorio, fucina di idee in costante divenire e magiche ispirazioni, un estro incontenibile la porta a muoversi e sperimentare su più fronti, dalla progettazione e produzione di complementi di arredo in legno dal tipico stile nordico, che si contraddistingue per la sobrietà, la razionalità e l’elegante semplicità (io ho avuto modo di apprezzarla in questa veste), a progetti di grafica dall’impatto visivo assai accattivante.

Scandinavian Sprucewood

Una ragazza di indubbio talento che certamente non passerà inosservata, qualora vi capitasse di ammirare e acquistare una delle sue tante creazioni. Ce n’è per tutti i gusti. Cassette in legno tinteggiate con colori tenui e impreziosite con elementi decorativi a stencil, cornici, taglieri di ogni misura e dimensione, pannelli con frasi poetiche.

Giulia Marchetti

Tutto assemblato in un disordine solo apparente, in realtà studiato sapientemente nei minimi dettagli. Per avere una panoramica a 360 gradi del suo lavoro potete visitare la sua pagina Facebook. Onore al talento femminile e al coraggio di volersi distinguere con l’arma pacifica della creatività. Alla prossima!

Arrow
Arrow
ArrowArrow
Shadow
Slider

Alcune immagini del post sono state gentilmente concesse da Giulia Marchetti.

Pubblicato il

Country & Garden Show in Versilia

Mostra Mercato Versilia

Il mio tour primaverile alla ricerca di cose belle continua. Dopo aver raccontato la fiera della vanità al mercatino del Forte, la domenica del 1 maggio 2016 è stata la cornice ideale per visitare il Country & Garden Show nella villa e nel parco La Versiliana a Marina di Pietrasanta. Una mostra mercato, ormai giunta alla XVI edizione, che richiama ogni anno tutti gli amanti del “vivere country”, all’insegna della natura e dei piaceri genuini. Tutto ciò che fa stile campagna è la chiave d’accesso alla manifestazione.

Country Garden Show 2016

Oggettistica e complementi d’arredo per la casa e per il giardino si coniugano ai colori e profumi di fiori e piante in una raffinata sintonia. Eventi come questi sono sempre fonte inesauribile di magiche ispirazioni creative, hai la possibilità di conoscere abili artigiani, misurarti e condividere nuove idee con chi parla il tuo stesso linguaggio estetico. Mi sono aggirata con la mia solita vena curiosa tra gli espositori, a mio dire accuratamente selezionati. Sono rimasta rapita dall’allestimento floreale dello stand di Hortus Contemporaneo per aver ricreato magistralmente la gioia bucolica in un’atmosfera sospesa nel tempo. Un vecchio carretto di legno straripante di fiori, distribuiti quasi in maniera disordinata e forse proprio per questo di grande impatto visivo.

HortusContemporaneoCapezzanoPianore

La creatività della giovane Flower Designer Eleonora Latella, titolare del negozio Arte&Fiori, mi ha piacevolmente stupito. Una scoperta gradita! Un merito le va certamente riconosciuto per l’originalità e l’amore che riversa in tutto quello che crea. Ghirlande di tuia (Thuja) e nastri di iuta, decorazioni floreali con erbe aromatiche e piante grasse, articoli sfiziosi e ricercati. Ideali da offrire in dono oppure per arredare un angolo della propria casa. Ammirare il suo piccolo e delizioso stand con quei coniglietti in stoffa e legno, quelle carote di rami intrecciati appese qua e là, è stato come proiettarmi nella fiaba del coniglio Peter della scrittrice inglese Beatrix Potter.

CountryGardenShow2016

Tanta fantasia, estro e nessuna paura di osare ovunque regni il gusto. Tirando le somme conclusive definirei questa giornata rigenerante e stimolante perché questo è l’effetto che fa la creatività. Ce ne vorrebbero più spesso di giornate come queste. Non è vero? Alla prossima!

Pubblicato il

A spasso per Pisa in Fiore 2016

Pisa mostra giardino 2016

Questa mattina è iniziata la seconda tappa del mio tour floreale primaverile. Destinazione odierna: Pisa e il suo centro storico trasformato per questo weekend (8-9-10 Aprile 2016) in un pittoresco e profumato giardino fiorito. Una città vestita a festa, un armonico carosello di colori e profumi in occasione della VII edizione della mostra di Pisa in Fiore. Una passeggiata rigenerante lungo le vie principali del centro tra bancarelle di fiori, oggetti artigianali e squisitezze culinarie.

Città in Fiore

Oltre all’area espositiva l’evento è stato arricchito da iniziative culturali, interattive e divertenti. In via esclusiva oggi è stata consentita anche la visita del giardino pensile di Palazzo dell’Ussero lungo Lungarno Pacinotti. Opportunità che non mi sono certamente fatta scappare. Uno spazio verde intimo, magico in cui gli elementi della natura conferiscono all’atmosfera circostante un senso di pace ed equilibrio. Un sorta di giardino segreto incastonato in uno tra i palazzi storici più belli della città.

Pisa in Fiore 2016

Che altro aggiungere se non qualche bella immagine, spesso più efficace di tante parole! Con l’augurio di poter raccontare presto un altro tour. Sempre e solo alla ricerca di cose belle…

VII Edizione Pisa in Fiore

Pubblicato il

VerdeMura 2016: tour floreale a Lucca

VerdeMura Edizione 2016Questa mattina mi sono voluta concedere una piacevole gita fuori porta. Filo conduttore del mio vagabondare in queste prime tiepide giornate primaverili è la passione per la natura in tutte le sue variopinte sfumature. Dopo mostre come Harborea e Orticola, dove ho partecipato sia come espositrice della Corte Fiorita che come visitatrice, non potevo perdermi l’occasione di recarmi anche a VerdeMura, una mostra mercato del giardinaggio e del vivere all’aria aperta, che si svolge ogni anno lungo le suggestive mura cittadine della splendida Lucca.

VerdeMura Edizione 2016 Lucca

Munita dell’immancabile carriola mi sono aggirata curiosa tra gli oltre 180 espositori alla ricerca di qualche pianta aromatica da aggiungere alla mia collezione. Negli anni ho sfruttato un vecchio tavolo Singer per il lavoro del cucito, ereditato dalla mia carissima nonna materna, come utile ripiano dove posizionare gli innumerevoli vasi di erbe aromatiche. Il mio piccolo orto profumato dallo stile retrò, così l’ho voluto chiamare.

Orto

Si tratta di un angolo microscopico del giardino davanti a casa dove mi piace trascorrere serenamente anche solo qualche minuto della giornata. Al di là dell’uso culinario e dei benefici terapeutici che possono apportare, ho una particolare predilezione per le erbe aromatiche perché inebriano l’atmosfera in una voluttà oppiacea che, però, è salutare. Aromi che ti avvolgono in un abbraccio quasi mistico che ritempra lo spirito e il corpo. Terminato il primo acquisto mi sono data alla pazza gioia con i fiori, fiori e ancora fiori. Di tutte le forme, colori e dimensioni. Non c’era che l’imbarazzo della scelta.

VerdeMura Fiori

Ero partita con delle idee ben precise su cosa poter comprare ma trovarmi di fronte a un tripudio così spettacolare di piante e fiori ha scombussolato ogni mio piano. L’unico limite imposto era dato dal portafoglio.

VerdeMura2016

Non potevo assolutamente rinunciare a qualche Tillandsia, comunemente nota come pianta dell’aria, per arricchire il mio tronco di manzanita, con cui ho un forte legame affettivo. Era il più piccolo e l’ultimo che avevo in negozio. Mi sono rifiutata di venderlo a prezzo irrisorio. Quindi me lo sono portata a casa ed è diventato il ramo scultura delle Tillandsie. L’effetto scenico è sorprendente. Per le loro forme bizzarre tante piante possono assurgere a veri e propri oggetti di design, arricchendoli magari con decorazioni che ne valorizzino l’essenza. Ultimato questo secondo acquisto non mi restava altro che proseguire.

Tillandsie

Ho subito pensato alle mie due belle vasche in terracotta da riempire con qualche ortaggio e nota floreale. Da circa due anni curo il mio orto bonsai, coltivo esclusivamente in vaso o in vecchie cassette di legno con la base di rete per favorire il drenaggio. Mi sono specializzata nelle insalate a foglia tenera. Ho provato anche con il radicchio trevigiano. L’ho colto proprio qualche giorno fa. Lavandolo ha fatto capolino anche una mini lumachina con le antenne ritte. Se non è certificato di freschezza questo! Impagabile la soddisfazione nel cogliere e mangiare una verdura coltivata grazie alla tua pazienza e al tuo impegno. Il sapore è, poi, davvero impareggiabile. Quindi via con nuovi acquisti. Per fortuna che l’orto è mignon. Infine mi sono lasciata tentare dalle creazioni artistiche, opere d’ingegno di abili artigiani. Ho visto originali decorazioni in legno, metallo e ceramica. Ho solo ammirato con piacere! Con gli acquisti mi sembrava di aver raggiunto un risultato ragguardevole. Era l’ora di arrendersi.

VerdeMura 2016

Arredo Giardino

Giunta nuovamente a casa, ecco cosa ho potuto ammirare nel mio adorato giardino! La natura non è meravigliosa?

Giardino in Fiore

Pubblicato il

Harborea 2015: La Corte Fiorita Stand

Ormai ci siamo! È iniziato il conto alla rovescia per l’inaugurazione della quinta edizione di Harborea, la festa dei fiori e delle piante, a cui La Corte Fiorita è onorata di partecipare fin dal suo esordio. Tutto il prossimo weekend (9, 10, 11 Ottobre 2015) sarà all’insegna del verde. Tutti gli appassionati sono avvisati! Comunque ritengo che possa essere un’ottima occasione anche per chi fosse alle prime armi  con il mondo del giardino. L’unico “effetto collaterale” che ne può derivare, è rimanerne irrimediabilmente affascinati. Con gli anni la manifestazione ha riscosso un successo sempre crescente diventando un appuntamento immancabile nel calendario degli eventi di Livorno e provincia. Sono certa che questa edizione sarà ancora migliore e ci riserverà diverse piacevoli sorprese.

Harborea 2015

Per ingannare questi pochi giorni d’attesa   vale la pena ripercorrere i momenti più belli della scorsa edizione, la più indimenticabile ed emozionante. Questo il parere personale della Corte Fiorita. Scoprite perchè?

 

 

 

Pubblicato il

Di fiore in fiore: Orticola 2015 a Milano

A quasi un anno di distanza dal mio viaggio a Londra per la visita allo spettacolare Chelsea Flower Show ho deciso di ripetere l’esperienza all’insegna dei fiori, anche se in uno scenario ovviamente diverso, recandomi a Milano il 9 maggio scorso per la XX edizione della mostra botanica Orticola. Questi due eventi non si possono neanche paragonare tra loro, in quanto la manifestazione londinese è prevalentemente un’esposizione del florovivaismo internazionale con installazioni dei paesaggisti e garden designers tra i più apprezzati al mondo, mentre quella milanese è una mostra mercato, ovviamente molto ben strutturata ma di richiamo più territoriale, dove si possono acquistare direttamente dai coltivatori grandi varietà di piante. Ciò che mi ha entusiasmato è stato il tripudio di fiori, colori e profumi.

image

Un piacevole incontro tra appassionati del verde e signore milanesi con l’immancabile cappellino, ormai un must di Orticola, che si aggiravano tra i vari stand alla ricerca delle piante più insolite e rare. Restando fedele al mood floreale del mio viaggio, non ho voluto assolutamente rinunciare a ritagliarmi il momento di pausa pranzo dal Fioraio Bianchi, un piccolo ristorante e caffè nel cuore di Brera, dove i profumi intensi sprigionati dai fiori, si mescolano ai sapori di una cucina italiana curata nei minimi dettagli, con uno sguardo contemporaneo ma attento alla tradizione.

image

Le immagini di questo collage sono tratte da Pinterest.

Complessivamente Orticola non ha deluso le mie aspettative anche se devo ammettere che la mostra mercato Harborea, che si svolge ogni anno a Livorno nel mese di ottobre e a cui La Corte Fiorita ha sempre partecipato in qualità di espositore, non ha assolutamente niente da invidiare.

 Sono quasi certa che per la prossima edizione Harborea riserverà ancora grandi sorprese! Questo è il mio augurio sincero a chi continua a dedicare tanto tempo e impegno a questo progetto al fine di renderlo sempre più bello!

Pubblicato il

Harborea 2014 and the winner is…

image

Ormai fin dal suo esordio nel 2011 sono onorata di partecipare come espositore ad Harborea, una mostra mercato di piante, prodotti artigianali e articoli per il giardino che ha luogo nella città di Livorno presso il Parco di Villa Mimbelli nel secondo weekend di ottobre. In un momento storico di profondo disagio nel commercio ho potuto assaporare una ventata d’aria fresca vincendo inaspettatamente un premio per miglior allestimento e originalità. Non potete immaginare la sorpresa. Stentavo a crederci! Anche mia mamma, mia insostituibile compagna d’avventure, era piacevolmente stupita. Questo riconoscimento assai gradito mi ha dato una piccola spinta in avanti per perseverare con maggior entusiasmo nella mia impresa. Qualche gratificazione nella vita aiuta certamente a vivere meglio! Ci siamo impegnate molto a rendere lo stand piacevole. Abbiamo cercato ovunque nuove ispirazioni, idee e consigli e poi abbiamo agito guidate dal nostro istinto creativo che è stato fortunatamente premiato. Siccome il leitmotiv di questa edizione era l’orto, ho presentato in anteprima una nuova collezione di Virginia Ceramiche, la linea Clorofilla, ispirata agli ortaggi e ideale per un pranzo country chic. Molto apprezzata! Ho realizzato una composizione floreale su un vaso rustico solo con le verdure di stagione, decorato una vecchia scala da giardino e progettato l’orto sul balcone sfruttando le vecchie cassette di legno di Fiorirà un Giardino. Un’idea vincente tra le più apprezzate e fotografate!


image

image

image

image

Come poi non menzionare i protagonisti per eccellenza di questo evento! I fiori, ovviamente, nelle loro molteplici forme e nuances…Vasi in terracotta ridondanti di splendide rose e grappoli d’uva, scatole di sealing avana fiorite, vasetti medicei con zucche e centrotavola con crisantemini arancio e verdure…Mille idee carine da riproporre in diverse occasioni! image

imageW Harborea e speriamo di esserci anche nella prossima edizione 2015!