Pubblicato il

Greenery e Airbnb: un sodalizio naturale

Come ogni anno, quando si arriva a dicembre, stilisti, designer, esperti di marketing, artisti e tutti quelli che ruotano attorno al mondo della creatività fremono nell’attesa di scoprire quale sarà il colore dell’anno. Come al solito il Pantone Color Institute è arrivato puntuale, proclamando come nuance del 2017, il Greenery, ovvero un verde sfumato da un giallo frizzante come l’erba a primavera.

Moodboard in Greenery

Questo colore evoca un ricongiungimento con la natura, indica la rinascita, il rinnovamento e offre la possibilità di una fuga romantica dal quotidiano, come afferma Giulio Ridolfo, designer guru del colore, nell’ultimo numero di AD (n. 428 – Febbraio 2017). Ovviamente il Greenery sta invadendo la rete e le vetrine dei negozi ma, dicendolo in tutta onestà, non è di così facile collocazione. Gli abbinamenti devono essere ben calibrati e capaci di creare un gioco cromatico che sprigioni un’energia rivitalizzante. Da aggiungere, inoltre, che, con l’annuncio ufficiale del colore dell’anno, Pantone ha inaugurato la prima collaborazione con Airbnb, creando l’ispirazione per la Outside-In House, la lussureggiante residenza eco sostenibile Pantone, nel quartiere londinese di Clerkenwell.

Pantone apartment London

Pantone apartment London

Airbnb è ormai una piattaforma cult, nata dall’intuizione geniale di tre ragazzi di San Francisco, che ha rivoluzionato in pochissimo tempo il modo di viaggiare, consentendo la condivisione di circa tre milioni di alloggi in 192 paesi del mondo. Dal 2007, anno del suo lancio in rete, la sua crescita è inarrestabile. Infatti, dallo scorso novembre, Airbnb non si limita più ad affittare case ma, grazie alla nuova app Trips, anche esperienze uniche, itinerari inediti e realtà autentiche che solo le persone del posto sono in grado di offrire. Nella lista di nuove esperienze da vivere è inserita anche la residenza londinese, una specie di giardino segreto urbano dove il filo conduttore è proprio il Greenery.

Pantone apartment London

Pantone apartment London

Pantone apartment London

Prati verdi a sostituire la tradizionale moquette, pareti vegetali e piante rampicanti che galleggiano nella zona cucina, una vasca da bagno immersa nel verde, un orto botanico e una foresta come reception. Potrebbe essere davvero un’occasione imperdibile se non fosse che l’appartamento è stato disponibile su Airbnb solo per soggiorni dal 27 al 30 gennaio 2017. Che peccato ma siamo positivi tanto abbiamo ancora dieci mesi per vivere Greenery. Alla prossima!

Le immagini della Outside-In House a Londra sono tratte dal sito www.designboom.com.

Pubblicato il

Tuffarsi tra i colori dell’estate 2015

L’estate è ormai alle porte anche se il clima fa ancora qualche capriccio! Comunque la Corte Fiorita si prepara ad accogliere la stagione nel migliore dei modi con una nuova collezione di articoli. Conchiglie, madrepore, rami e stelle marine fanno da sfondo a teli mare, cuscini con pesci e coralli, lanterne con manici in corda.

imageI colori dominanti sono il blu cobalto e il rosso corallo ma anche quello che è stato definito una tra le dieci nuances di moda di quest’estate 2015, il Lucite Green.

image

image

Un verde dal sapore di menta, così testualmente presentato da Pantone (società leader nel mondo dei colori), che può essere abbinato felicemente con molti altri colori senza perdere in eleganza e raffinatezza. Piatti a forma di conchiglia,  alzatine per torte, tutto rigorosamente in Lucite Green, sono un’idea sfiziosa per arredare la tavola estiva con un’impronta di pura freschezza e rilassatezza. D’altronde estate significa anche staccare, se possibile, la spina dalla frenesia quotidiana. Un po’ di relax fisico e mentale non fa mai male!

image

Pubblicato il

More alive with colors!

A partire dall’inizio del nuovo millennio l’azienda statunitense PANTONE, da sempre fonte di ispirazione nella scienza e tecnologia del colore tra le più autorevoli al mondo, elegge ogni anno il colore che influenzerà lo sviluppo di prodotti nei settori più disparati come la moda, la cosmesi, il design industriale e l’arredamento. La nuance di tendenza per il 2015 è il Marsala (codice 18-1438), una sfumatura a metà tra rosso e marrone che, secondo l’azienda, è ricco e carismatico e soddisfa un’eleganza sofisticata in modo raffinato.

image

Un rosso terroso e intenso, una tonalità burgundy chiara in grado di arricchire la nostra mente, il nostro corpo e la nostra anima, emanando sicurezza e stabilità. Leatrice Eiseman, direttore esecutivo del Pantone Color Institute, ha inoltre voluto sottolineare che, proprio come il vino liquoroso da cui deriva il suo nome, il Marsala incarna il soddisfacente sapore di un pasto appagante, mentre le sue stabilizzanti radici rosso-marroni emanano la sofisticata e naturale concretezza della terra. Dato che la mia espressione creativa si riversa principalmente nel design d’interni e in quello floreale, ho cercato di scoprire come il Marsala potrà essere utilizzato in modo efficace in questi settori.

image

Nell’ambito dell’arredamento d’interni questo colore funziona come elemento unificante. Le caratteristiche sfarzose del Marsala si potenziano quando il colore è applicato a superfici ruvide, rendendolo una scelta ideale per la tappezzeria e arredi delle zone giorno. Il Marsala si adatta in modo naturale alla cucina e alla sala da pranzo, risulta ideale per le superfici dei tavoli, i piccoli elettrodomestici e la biancheria di tutta la casa. Questa sfumatura si adatta teatralmente con le tonalità neutre, tra cui il grigio e a causa dei suoi sottotoni bruniti, si combina con l’ambra, il color terra d’ombra bruciata e i gialli dorati, il verde sia turchese che color foglia di tè, e i blu delle gamme più vivaci.

image

Nel Flower Design molteplici possono essere le combinazioni con il Marsala, a partire dalla scelta della materia prima che la natura ci offre. Esistono rose, dalie, cymbidium in Marsala e in tutte le sue sfumature per creare uno splendido bouquet oppure una raffinata mise en place. Allora che dire? Quest’anno ubriachiamoci di Marsala!

Fonte d’ispirazione per i miei foto collages: Pinterest.