Pubblicato il

Christmas 2016: Ispirazioni e Tendenze (Parte 1)

Siamo ormai in pieno clima natalizio. Il mese di Dicembre è il periodo migliore dell’anno in cui chi è dotato di creatività ha a disposizione tutti gli ingredienti per realizzare progetti decorativi che possano risvegliare ricordi o accendere nuove magiche emozioni. La casa si fa teatro, si veste di luce e viene inondata di caldi profumi e melodie senza tempo.

Natale Ispirazioni e Tendenze

L’aroma indistinguibile di biscotti al pan di zenzero appena sfornati, il sentore resinoso dell’abete addobbato che sparge i suoi aghi dappertutto (a meno che non si scelga la versione artificiale, talvolta meno scenografica ma certamente più ecologically-friendly), nastri, candele e ghirlande si coniugano perfettamente in un’atmosfera fiabesca che incanta i bambini ma anche gli adulti. In tema di décor l’oro rosa, Rose Gold, è sicuramente tra i colori di tendenza del Natale 2016, da abbinare piacevolmente a nuance più iconiche come l’argento e l’oro giallo, per un effetto scenografico elegante e sofisticato.

Trend Color 2016

Il colore rosso mantiene, tuttavia, il primato assoluto accanto al bianco, che ricorda il candore della neve. Le tinte naturali stanno, nel frattempo, riscuotendo un grande successo. Sono quelle sfumature che richiamano le tonalità di elementi come il legno, le pigne e la corteccia.

Scandinavian Design

Materiale decorativo perfetto da legare, plasmare e intrecciare per realizzare anche decorazioni fai da te con innesti di stile nordico. Ogni casa racconta la propria storia e pretende un lifestyle su misura. Ciò che conta di più è l’armonia, l’equilibrio di forme, colori, suoni e profumi perché non si deve mai dimenticare che il Natale è prima di tutto un’esperienza sensoriale. Alla prossima!

Pigne, rami e corteccia

Le immagini dei quattro collage sono tratte da Pinterest.

Pubblicato il

La Casa del Mese: una finca spagnola in California

Tagliato con entusiasmo il nastro di partenza della nuova rubrica, abbiamo raggiunto la prima tappa del nostro viaggio. Siamo nella contea californiana di Santa Barbara, esattamente a Montecito, nella casa in stile andaluso, risalente al lontano 1926, del designer Richard Hallberg. Costretto a vivere per motivi professionali a Los Angeles ma profondamente innamorato della Spagna, è riuscito a conciliare “l’utile e il dilettevole” progettando il suo buen retiro  secondo il modello di una tipica finca spagnola. Una soluzione, poi, non così inedita e anticonvenzionale in California.

Veranda Magazine

Guidato da un gusto disinvolto e indomabile estro creativo Hallberg è riuscito a creare un accordo geniale di contaminazioni, fusioni e commistioni.  Un bilanciato e ben orchestrato alternarsi di pezzi d’arredamento, collezioni di oggetti decorativi esuberanti sono il mirabile risultato di un’accurata ricerca e frutto della sua sfrenata passione per i viaggi.

Veranda Magazine

Veranda Magazine

Veranda Magazine

Soffitti con travi in legno e lampadari in ferro battuto dominano l’ampia sala da pranzo e la cucina. In tutti gli spazi si percepisce una luce calda e pastosa grazie all’ausilio di tonalità chiare. L’intero complesso abitativo comprende anche un giardino con una maestosa vasca, popolata da una miriade di leggiadre ninfee. Due timidi zampilli d’acqua cristallina sfociano nella piscina padronale sotto lo sguardo vigile di un leone in pietra.

Richard Hallberg

Veranda Magazine

Veranda Magazine

Anche per l’esterno Hallberg ha optato per arredi in ferro battuto, capitelli corinzi come piano d’appoggio, divani ricavati su blocchi calcarei e magistralmente rivestiti in tessuto coordinato. Un bellissimo giardino perfettamente curato, dove poter invitare amici oppure semplicemente abbandonarsi indisturbati ai profumi e  ai suoni della natura. La Corte Fiorita Blog si è riempita lo sguardo di bellezza con questa casa, ricaricandosi di quella energia creativa necessaria per rimettersi  in viaggio alla ricerca della nuova Casa del Mese. Alla prossima!

Le immagini della Casa del Mese sono tratte dalla rivista Veranda Magazine.

Pubblicato il

Una nuova rubrica: La Casa del Mese

Outdoor Living

Dopo una prima sperimentazione fatta lo scorso anno con la descrizione di una magnifica casa-fattoria, denominata Patina Farm, si inaugura da oggi una nuova rubrica mensile. Si chiama La Casa del Mese e avrà lo scopo di aiutare a denotare meglio il modo d’intendere l’abitare secondo La Corte Fiorita Blog. Un viaggio entusiasmante che vi guiderà alla scoperta di una casa da raccontare, con poche parole ma corredate da un accurato taccuino fotografico.

Outdoor Living

La ricerca non avrà limiti, si estenderà a ogni angolo del mondo e i proprietari non saranno necessariamente architetti o decoratori d’interni. Case piene di fantasia e atmosfera, purché siano in armonia con la persona che vi abita per percepirvi la sua anima autentica. Il segreto è non avere paura di osare e arredare le proprie case con più “stile che denaro”.

Outdoor Living

Non esistono regole in materia di decorazione per stabilire ciò che può o non può essere abbinato. Allora mettiamoci comodi, allacciamo le cinture, attiviamo i motori e partiamo con la prima Casa del Mese! Questa è solo una delle tante novità. Le prossime saranno rivelate a breve. Stay tuned!

Le immagini sono tratte da Pinterest.

Pubblicato il

More alive with colors!

A partire dall’inizio del nuovo millennio l’azienda statunitense PANTONE, da sempre fonte di ispirazione nella scienza e tecnologia del colore tra le più autorevoli al mondo, elegge ogni anno il colore che influenzerà lo sviluppo di prodotti nei settori più disparati come la moda, la cosmesi, il design industriale e l’arredamento. La nuance di tendenza per il 2015 è il Marsala (codice 18-1438), una sfumatura a metà tra rosso e marrone che, secondo l’azienda, è ricco e carismatico e soddisfa un’eleganza sofisticata in modo raffinato.

image

Un rosso terroso e intenso, una tonalità burgundy chiara in grado di arricchire la nostra mente, il nostro corpo e la nostra anima, emanando sicurezza e stabilità. Leatrice Eiseman, direttore esecutivo del Pantone Color Institute, ha inoltre voluto sottolineare che, proprio come il vino liquoroso da cui deriva il suo nome, il Marsala incarna il soddisfacente sapore di un pasto appagante, mentre le sue stabilizzanti radici rosso-marroni emanano la sofisticata e naturale concretezza della terra. Dato che la mia espressione creativa si riversa principalmente nel design d’interni e in quello floreale, ho cercato di scoprire come il Marsala potrà essere utilizzato in modo efficace in questi settori.

image

Nell’ambito dell’arredamento d’interni questo colore funziona come elemento unificante. Le caratteristiche sfarzose del Marsala si potenziano quando il colore è applicato a superfici ruvide, rendendolo una scelta ideale per la tappezzeria e arredi delle zone giorno. Il Marsala si adatta in modo naturale alla cucina e alla sala da pranzo, risulta ideale per le superfici dei tavoli, i piccoli elettrodomestici e la biancheria di tutta la casa. Questa sfumatura si adatta teatralmente con le tonalità neutre, tra cui il grigio e a causa dei suoi sottotoni bruniti, si combina con l’ambra, il color terra d’ombra bruciata e i gialli dorati, il verde sia turchese che color foglia di tè, e i blu delle gamme più vivaci.

image

Nel Flower Design molteplici possono essere le combinazioni con il Marsala, a partire dalla scelta della materia prima che la natura ci offre. Esistono rose, dalie, cymbidium in Marsala e in tutte le sue sfumature per creare uno splendido bouquet oppure una raffinata mise en place. Allora che dire? Quest’anno ubriachiamoci di Marsala!

Fonte d’ispirazione per i miei foto collages: Pinterest.