Pubblicato il

Un tocco di design a Vicopisano – Castello in Fiore

Lo scorso weekend ho raggiunto una nuova tappa del mio tour primaverile alla continua ricerca di cose belle, scegliendo come meta il borgo di Vicopisano, in provincia di Pisa. L’occasione di questa mia ennesima zingarata è stata come sempre spinta dal richiamo floreale, Vicopisano – Castello in Fiore. In una stagione in cui si assiste incantati al risveglio della natura, non poteva essere altrimenti.

Castello in Fiore

Da cinque anni a questa parte il centro storico si trasforma, nella seconda metà di maggio, in un tappeto fiorito multicolor.

Vicopisano

Un’esplosione inebriante di fiori, erbe aromatiche e rarità botaniche. Ma non solo!  Sono presenti anche stand per la degustazione di specialità gastronomiche del territorio, articoli da giardino e originali creazioni artigianali. Ormai fa parte della mia natura essere attratta come una calamita, ovunque io senta odore di passione creativa. Anche qui mi è capitato di fare un’inaspettata quanto piacevole scoperta! Un incontro amichevole fin da subito che mi auguro possa essere stato di reciproco interesse. Tra un fiore e l’altro il mio sguardo improvvisamente si è soffermato su un piccolo stand, collocato proprio nel centro della piazza principale, allestito magistralmente da una giovane ragazza intraprendente dal sorriso cordiale e da vivaci occhi chiari. Si chiama Giulia Marchetti ed è la mente e l’anima del marchio Designer Toscana.

Giulia Marchetti

Ama definirsi una designer creativa al 100%. Nel suo laboratorio, fucina di idee in costante divenire e magiche ispirazioni, un estro incontenibile la porta a muoversi e sperimentare su più fronti, dalla progettazione e produzione di complementi di arredo in legno dal tipico stile nordico, che si contraddistingue per la sobrietà, la razionalità e l’elegante semplicità (io ho avuto modo di apprezzarla in questa veste), a progetti di grafica dall’impatto visivo assai accattivante.

Scandinavian Sprucewood

Una ragazza di indubbio talento che certamente non passerà inosservata, qualora vi capitasse di ammirare e acquistare una delle sue tante creazioni. Ce n’è per tutti i gusti. Cassette in legno tinteggiate con colori tenui e impreziosite con elementi decorativi a stencil, cornici, taglieri di ogni misura e dimensione, pannelli con frasi poetiche.

Giulia Marchetti

Tutto assemblato in un disordine solo apparente, in realtà studiato sapientemente nei minimi dettagli. Per avere una panoramica a 360 gradi del suo lavoro potete visitare la sua pagina Facebook. Onore al talento femminile e al coraggio di volersi distinguere con l’arma pacifica della creatività. Alla prossima!

Arrow
Arrow
ArrowArrow
Shadow
Slider

Alcune immagini del post sono state gentilmente concesse da Giulia Marchetti.

Pubblicato il

VisualFood: il cibo diventa icona di bellezza

 

Fashion Illustrator Edgar ArtisNei giorni scorsi stavo facendo zapping da un canale televisivo all’altro quando mi sono soffermata per caso a guardare una signora che stava spiegando con estrema precisione le tecniche del VisualFood, una vera e propria filosofia culinaria fondata sulla preparazione di piatti, perlopiù anche semplici, che si distinguono per la loro presentazione scenografica. In passato ne avevo già sentito parlare ma non avevo ancora mai assistito a una dimostrazione visiva. Davvero entusiasmante!

Stimolata allora dalla mia insaziabile curiosità per tutto ciò che riguarda il mondo creativo, ho avviato una strenua ricerca su Internet per conoscere meglio questa disciplina. Ho subito scoperto che proprio quella signora, intenta a spiegare passo passo tutte le creazioni con rara abilità e grandissima professionalità, è l’artefice di questa nuova frontiera del design applicato al cibo. Rita Loccisano, una signora modenese di indiscutibile talento creativo, già molto conosciuta nel web per i suoi video tutorial cliccatissimi su Youtube, che si è ritagliata su misura una professione seguendo una sua passione. Solo per questo merita tutta la mia stima perché realizzare un progetto personale è un rischio, richiede impegno, sacrificio ma se ci si crede, ne vale comunque sempre la pena. Se poi si ha il privilegio di riuscirci, la soddisfazione è incommensurabile!

Ho visitato il suo sito visualfood.org dove ho acquistato il suo libro che arriverà a giorni e i primi strumenti indispensabili per imparare a diventare una visualfoodist! Speriamo! Quando meno te lo aspetti, trovi una nuova opportunità professionale. Non ci sbilanciamo. Intanto dovrò imparare le varie tecniche, utilizzare il coltello Thai, lo spelucchino, lo spolpino e via dicendo. Se le mie falangi sopravviveranno (ovviamente scherzo, riserverò attenzione massima a non farmi del male), se ne potrà riparlare. Iniziamo a studiare per poi Creare, Stupire, Gustare! Senza mai dimenticare che tutto quello che si presenta è commestibile, bello e si può mangiare!  “Nooo, è solo decorativo!” è un’espressione bandita dal vocabolario del VisualFood.

VisualFood Rita Loccisano

Pubblicato il

Quest’anno la vita si colora di…

Dopo essersi arrovellati a mettere giù una lista credibile di buoni propositi per il nuovo anno appena iniziato, non ci resta che scoprire di quale colore si tingerà il 2016. Quale sarà la via cromatica da seguire secondo Pantone, la massima autorità mondiale in fatto di colori? Questa volta non ce ne sarà solo una bensì due che domineranno incontrastate negli ambiti più eterogenei, dalla grafica al cinema, dalle gallerie d’arte alla street art, dalla moda al design. Senza ovviamente tralasciare quello dell’arredo e accessori per la casa. Dopo anni di singoli colori molto vivaci, basti pensare al Radiant Orchid oppure al Marsala, siamo giunti a due colori molto più tenui e rilassanti, l’Azzurro Serenity e il Rosa Quarzo.

Pantone Colors 2016

La scelta di due tonalità così delicate denota l’esigenza di ritrovare un senso di benessere e tranquillità in mezzo allo stress della vita quotidiana moderna, anche attraverso l’utilizzo di due colori psicologicamente rassicuranti e capaci di favorire un equilibrio intrinseco, serenità e pace. Del resto, sono colori legati da sempre perché la natura li sceglie ogni giorno. La scelta cromatica del rosa si ispira proprio all’omonimo minerale. Il loro accostamento ricorda alcune sfumature suggestive del cielo primaverile durante il tramonto, si ritrova nei fiori che sbocciano.

Rosa Quarzo

Colori estremamente versatili, che ben si coniugano sia in contesti moderni e urbani che in contesti classici e country. Quali saranno, allora, le novità per la casa in linea con questi due colori di tendenza? Non ho potuto fare altro che aprire il mio vaso di Pandora, Pinterest, e scoprire utili suggerimenti e selezionare tante idee creative in una galleria di immagini che propongo qui di seguito.

tendenza colori 2016

Colori Pantone 2016
Magari quest’anno decido di rinfrescare la mia adorata camera scegliendo proprio una tinta tenue e delicata. Ho  voglia di tranquillità! Se poi non dovessi optare per la tinta delle pareti, non rinuncerò a non avere qualcosa in questi due colori di tendenza. La mia scelta potrà cadere anche su piccoli accessori, dalla biancheria per la casa all’arredo tavola. Simpatiche tovaglie con pizzo in vinile per una cena tra amici oppure fili di carta a forma di farfalla o cuore per dare un’atmosfera più eterea o romantica ad un angolo della casa. Perché anche un solo elemento può rompere la monotonia e dare un tocco glamour allo spazio in cui si vive!

Fiorirà un Giardino

Pubblicato il

Ispirazioni d’arredo: la fattoria dei sogni

Da qualche mese ho deciso di abbonarmi a una rivista mensile americana, Veranda, in cui dimore di grande charme sono le protagoniste assolute. Immagini suggestive, raffinate scenografie e soluzioni d’arredo in diversi stili si susseguono in perfetto equilibrio offrendo numerose fonti d’ispirazione per la progettazione e realizzazione di uno spazio in cui la scelta dei materiali, gli abbinamenti cromatici e la cura dei dettagli rivelano uno studio approfondito e una sapiente regia.

image

Sfogliando nei giorni scorsi l’ultimo numero della rivista, sono rimasta letteralmente affascinata da una casa-fattoria, chiamata Patina Farm, situata in una piccola cittadina della California, progettata e realizzata magistralmente dai proprietari, un architetto e una decoratrice d’interni.

image

Arredata con grande sensibilità creativa e senso estetico, questa dimora trasuda in ogni suo dettaglio un’armonia e leggerezza impalpabili. Vi dominano materiali naturali, delicate patinature, originali decori d’arredo di chiara ispirazione francese.

image

image

image

Tutto il complesso riflette l’amore per la vita di campagna e tutto ciò che questa comprende.

image

image

Il giardino è molto ben curato tra siepi di bosso, lavanda e rose. Ricorda gli spazi verdi delle bastides provenzali. La magia di questo magnifico posto si avverte anche dalla presenza di tanti animali, cui i proprietari si dedicano con estrema cura.

image
I proprietari Brooke e Steve Giannetti con i loro asinelli Daisy e Buttercup.
image
Lo spazio adibito per le galline ornamentali.

Perché mi è piaciuta così tanto questa casa? Semplicemente perché, da un sogno come tanti, è divenuto realtà grazie alla determinazione, pazienza e perseveranza di chi ha creduto fin da subito nel progetto dandogli un cuore e un’anima.

image

Tutte le immagini sono tratte dal blog di Brooke Giannetti Velvet & Linen.