Pubblicato il

Tea Party: Idee e Consigli

Proseguendo il mio personale viaggio lungo la “Via del Thé”, vorrei fornire alcuni suggerimenti su come organizzare un Afternoon Tea, quali sono le regole da seguire e gli elementi che non possono assolutamente mancare. Preparare il thé è semplice, il modo in cui si decide di servirlo è quello che fa la differenza. Il servizio alla Sala da The Babington è stato decisamente impeccabile. Tavoli in legno apparecchiati con paglie coloniali, teiere in silver plate decorate con il gattino Babington (Collezione esclusiva firmata Arthur Price) e le raffinate porcellane di Richard Ginori sono l’espressione di uno stile ricercato che si distingue per la magistrale cura nel dettaglio.

image

Quindi, come prima regola, è importante arredare la tavola con gusto, puntando anche sul proprio estro creativo. Se si ha qualche buona idea da copiare, ben venga! Cerchiamo sempre, però, di contribuire con un tocco personale. Libertà alla fantasia! Recuperare vecchi serviti della nonna, possibilmente anche spaiati e se incrinati, non disfarsene ma ripararli magari con oro o argento liquidi, seguendo l’antica tecnica giapponese fai da te del Kintsugi. Così oggetti antichi e preziosi, anche solo per un legame affettivo, acquisteranno nuova vita.

image

Apparecchiare con maestose tovaglie di lino, ereditate da qualche vecchio corredo, se si predilige un arredo tavola dal gusto vintage oppure scegliere runner dai colori neutri seguendo una linea più moderna ed essenziale. Originale sarebbe optare per le tovaglie pizzo in vinile di Fiorirà un Giardino. Ne esistono di diverse tonalità e dimensioni. La resa visiva è sorprendente perché solo al tatto si può certificare la reale consistenza del tessuto. Poi la comodità nel non doverle lavare ma strofinare solo all’occorrenza, non è affatto da sottovalutare.image

Abbinarle poi con le tazze e gli accessori delle linee Romantica, Italica oppure Caterina di Virginia Ceramiche potrebbe rivelarsi un azzardo vincente. Un singolare connubio tra praticità ed eleganza!

Collezione Romantica

image

Collezione Italica

image

Collezione Caterina

imageAl momento di servire il thé non può mancare l’accompagnamento di piatti dolci e salati, una piccola indulgenza per il palato. Classici biscotti fatti in casa, piccoli sandwiches, pasticceria mignon sono solo alcune delle mille proposte da offrire ai nostri ospiti.

image

image

image

Servirle magari su delle alzatine a più ripiani in silver o vetro cristallino, come alcune di quelle proposte da Fink Living oppure Goodwill, sembrerà di esaltarne il gusto oltre che essere una delizia per la vista.

image

image

Una volta ultimata la mise en place, il paragone con i memorabili Afternoon Tea dei migliori alberghi di Londra non sembrerà più poi così lontano! Per ogni evento conviviale che si rispetti non si può infine trascurare una nota floreale. Tazze classiche da thé riempite di colorati fiori freschi possono essere originali centrotavola, teiere floreali con crisantemini a bottoncino verde lime la decorazione ideale per una tavola a buffet.

image

Nel caso non ci fossero problemi di spazio, perché non cimentarsi nella realizzazione di una magnifica installazione floreale? Uno spunto potrete trovarlo ammirando la scenografia presentata all’ultima edizione del Chelsea Flower Show a Londra. Anche di dimensioni più ridotte, può andare bene lo stesso! Esagerare non è mai sinonimo di stile. Allora buon Tea Time a tutti!

image

Alcune immagini sono tratte da Pinterest.

Useful Tips:

www.fioriraungiardino.com;

www.virginiacasa.it;

www.fink-living.com;

www.goodwill.be.

Pubblicato il

Itinerari del Thé: Babington’s English Tea Rooms

Verso la prima decade di luglio, prima che Flegetonte con la sua ondata di caldo africano si abbattesse su tutta la penisola regalando, per così dire, temperature prossime ai 40 gradi e un progressivo aumento dell’afa, mi sono concessa una breve gita fuori porta. Destinazione: la Capitale, la Città Eterna. Roma, ovviamente! In realtà il motivo della mia visita era principalmente di lavoro. Nell’attesa, però, di essere ricevuta per un appuntamento concordato nel primo pomeriggio, ho fatto sosta, su previo consiglio di un fidato amico, grande cultore del savoir vivre, alla Sala da The Babington, ubicata all’interno del prestigioso palazzo settecentesco adiacente alla scalinata di Trinità dei Monti e di fronte alla fontana della Barcaccia nella sempre splendida Piazza di Spagna.

Babington's

Appena varcato l’ingresso sono stata piacevolmente rapita dalla magia di un luogo dallo stile d’altri tempi. L’arredamento essenziale ma perfettamente curato nei minimi dettagli, la vasta selezione di thé e di piatti dolci e salati, l’atmosfera piacevole e rilassata che vi si respira sono solo alcune delle ragioni per cui fare qui una pausa rigeneratrice è stata per me un’ottima scelta.

image

Babington’s ha richiamato alla mente piacevoli ricordi del mio ultimo viaggio in Inghilterra in cui i miei pomeriggi erano sempre accompagnati da fumanti tazze di thé, dai classici scones con panna e marmellata, da piccoli finger sandwiches e torte squisite. Una delizia non solo per il palato ma anche per la vista data la presentazione scenografica dei piatti! Ultimamente mi sono resa conto, curiosando tra i vari blog di food e lifestyle, che l’ora del thé sta diventando uno dei riti più in voga anche in Italia. Csaba dalla Zorza, la più autorevole foodwriter nel panorama dell’editoria italiana, ha voluto celebrare questa tradizione pomeridiana in un libro Tea Time, purtroppo esaurito al momento. Rielaborato in una nuova veste decisamente più contemporanea, il momento del thé rappresenta un vero e proprio appuntamento di tendenza, spodestando finalmente i super celebrati happyhour o apericena che dir si voglia. Un pretesto piacevole per incontri informali tra amiche con le quali condividere alcuni momenti di svago e relax.

image

L’importante è non trascurare mai nessun dettaglio, il servizio deve essere sempre a regola d’arte! A breve alcuni consigli e proposte per organizzare un Afternoon Tea secondo lo stile della Corte Fiorita.

Alcune immagini sono tratte da Pinterest.