Pubblicato il

Una casa sull’albero: il sogno dell’infanzia

Sull’onda dell’entusiasmo per un articolo apparso sul “Corriere della Sera”, dove si parlava delle residenze di vacanza più gettonate su Airbnb, la piattaforma di condivisione e affitto di alloggi privati, ho scoperto che la casa Barthel sta riscuotendo un successo strepitoso. Tutto questo perché? Perché offre qualcosa di diverso, un’esperienza nuova ed elettrizzante. In poche parole vuole promettere ciò che noi ci affanniamo a trovare ovunque ma è sempre più rara, l’unicità. Casa Barthel è una bellissima casa sull’albero, alle porte di Firenze.

Casa Barthel Airbnb

L’immagine a colori di questa treehouse, interamente a vetri e circondata da pini silvestri, ha risvegliato vecchi ricordi e desideri della mia infanzia.

treehouse

Con sguardo nostalgico mi sono ritrovata a ricercare i disegni che facevo all’asilo, tronchi esili e sbilenchi con una chioma rinsecchita, in grado, però, di sorreggere una casa che sembrava uscita dalle fiabe.

Salivi una scaletta a pioli e veniva accolta in un piccolo ballatoio dal pavimento leggermente sconnesso, poi una porticina di legno scuro ti invitava a entrare. Varcavi la soglia e ti trovavi davanti una sedia a dondolo in vimini, un tavolo da lavoro, tanti quadretti appesi alle pareti e pile di libri accatastate su una console. Già da allora la mia immaginazione creativa era incontenibile.

Con il passare degli anni questo desiderio non è svanito. Anzi, da alcuni mesi si è intensificato con la speranza che presto si possa realizzare. Per il momento sono ancora alla fase iniziale, quello della ricerca dell’ispirazione. Ho già chiara quale dovrà essere la funzionalità di questo nuovo spazio.

Vorrei concepirlo come un laboratorio creativo dove la parola chiave sarà la fantasia, il perfetto antidoto alla noia della quotidianità. Dovrà essere un luogo che parli di me e del mio vissuto. Dovrà rappresentare il mio biglietto da visita.

treehouse

L’ansia e lo stress non potranno accedervi e l’atmosfera che vi si respirerà sarà intrisa esclusivamente di emozioni positive. Seguite su Pinterest la mia bacheca di case sull’albero e ditemi quale preferite? Potreste contribuire a fornirmi preziosi consigli. Alla prossima!

treehouse

Pubblicato il

Greenery e Airbnb: un sodalizio naturale

Come ogni anno, quando si arriva a dicembre, stilisti, designer, esperti di marketing, artisti e tutti quelli che ruotano attorno al mondo della creatività fremono nell’attesa di scoprire quale sarà il colore dell’anno. Come al solito il Pantone Color Institute è arrivato puntuale, proclamando come nuance del 2017, il Greenery, ovvero un verde sfumato da un giallo frizzante come l’erba a primavera.

Moodboard in Greenery

Questo colore evoca un ricongiungimento con la natura, indica la rinascita, il rinnovamento e offre la possibilità di una fuga romantica dal quotidiano, come afferma Giulio Ridolfo, designer guru del colore, nell’ultimo numero di AD (n. 428 – Febbraio 2017). Ovviamente il Greenery sta invadendo la rete e le vetrine dei negozi ma, dicendolo in tutta onestà, non è di così facile collocazione. Gli abbinamenti devono essere ben calibrati e capaci di creare un gioco cromatico che sprigioni un’energia rivitalizzante. Da aggiungere, inoltre, che, con l’annuncio ufficiale del colore dell’anno, Pantone ha inaugurato la prima collaborazione con Airbnb, creando l’ispirazione per la Outside-In House, la lussureggiante residenza eco sostenibile Pantone, nel quartiere londinese di Clerkenwell.

Pantone apartment London

Pantone apartment London

Airbnb è ormai una piattaforma cult, nata dall’intuizione geniale di tre ragazzi di San Francisco, che ha rivoluzionato in pochissimo tempo il modo di viaggiare, consentendo la condivisione di circa tre milioni di alloggi in 192 paesi del mondo. Dal 2007, anno del suo lancio in rete, la sua crescita è inarrestabile. Infatti, dallo scorso novembre, Airbnb non si limita più ad affittare case ma, grazie alla nuova app Trips, anche esperienze uniche, itinerari inediti e realtà autentiche che solo le persone del posto sono in grado di offrire. Nella lista di nuove esperienze da vivere è inserita anche la residenza londinese, una specie di giardino segreto urbano dove il filo conduttore è proprio il Greenery.

Pantone apartment London

Pantone apartment London

Pantone apartment London

Prati verdi a sostituire la tradizionale moquette, pareti vegetali e piante rampicanti che galleggiano nella zona cucina, una vasca da bagno immersa nel verde, un orto botanico e una foresta come reception. Potrebbe essere davvero un’occasione imperdibile se non fosse che l’appartamento è stato disponibile su Airbnb solo per soggiorni dal 27 al 30 gennaio 2017. Che peccato ma siamo positivi tanto abbiamo ancora dieci mesi per vivere Greenery. Alla prossima!

Le immagini della Outside-In House a Londra sono tratte dal sito www.designboom.com.