Pubblicato il

Le aromatiche: basilico in pentola

Cucinare con le erbe fresche è uno dei piaceri che la bella stagione porta con sé. La stagione delle erbe inizia con la primavera e vede nascere via via nuove specie fino all’arrivo dell’estate. La natura diventa sempre più generosa di doni mentre il profumo delle aromatiche e dei fiori si avverte già in lontananza. Oltre a conferire alla pietanza un aroma particolare, le erbe contengono importanti sostanze nutritive, come minerali, vitamine e microelementi. Possono essere anche coltivate da sole come elemento ornamentale con altre piante in una bordura o nelle file di un orto. Le piante aromatiche sono molto facili da coltivare, per mantenersi in buona salute richiedono uno spazio asciutto e ben soleggiato. Non tutti hanno la fortuna di avere un orto; anche un vaso sul balcone o sulla finestra possono bastare per contenere le nostre aromatiche. In passato avevo già parlato del mio orto profumato (vedi qui), allestito su un vecchio tavolo da cucito Singer, e ogni anno mi piace arricchirlo con nuovi aromi. Questa volta ho iniziato con uno tra i più classici, il basilico (Ocimum basilicum). È praticamente impossibile stilare un elenco delle ricette che richiedono l’impiego del basilico. Si parte dal pesto alla genovese e si continua con sughi e salse, verdure e pesce. Le varietà di basilico sono circa 160, la maggior parte è annuale ma ne esistono anche alcune perenni.

Erbe aromatiche

Io ho acquistato:

Basilico Genovese

Aroma unico e insostituibile, in grado di esaltare il gusto di tutti i piatti mediterranei. Annuale semi-resistente con foglie ovali.

Basilico Blu Spires 

Colore unico e ottimo sapore. Le graziose spighe di fiori blu rendono la pianta molto attraente. Le foglie profumate di anice e i fiori ben definiti sono un’interessante alternativa al basilico italiano tradizionale.

Basilico Rosso

Proprietà antiossidanti eccellenti. Varietà con pianta di taglia media con foglia a margine seghettato, piatta, di colore rosso intenso. Fiore con calice di colore viola e petali rosa intenso.

Basilico Greco Aristotele

Basilico a foglia piccola con un portamento molto ordinato, compatto e arrotondato. Di buon sapore, è l’ideale per la conservazione in vaso sul balcone o in giardino. Steli forti, fioritura tardiva e buona tolleranza al maltempo. In patria non si usa in ambito culinario in quanto è considerato un portafortuna. In tanti lo utilizzano, quindi, come pianta puramente ornamentale.

Tutte le aromatiche della mia collezione ho deciso di piantarle in vasi di terracotta, dotati di fori per il drenaggio, ma per il momento ho riunito le tre tipologie di basilico in un contenitore insolito, per averle sempre a portata di mano vicino alla cucina. Una vecchia pentola di alluminio, scovata casualmente in qualche cantina e riutilizzata come riserva di aromi e sapori naturali. Uno dei tanti oggetti che nel tempo si dimenticano ma  che quando tornano alla luce, possono tornarci utili ed essere anche un’aggiunta originale al nostro giardino o al nostro balcone. Voi che ne dite? Alla prossima!

Erbe aromatiche

Erbe aromatiche

Indirizzi Utili

Dove acquistare le erbe aromatiche online e ricevere consigli pratici.

www.geelfloricultura.it

www.venditapiccolifrutti.it

www.ecopiante.it

www.ortomio.it

www.lortofruttifero.it

Pubblicato il

VerdeMura 2016: tour floreale a Lucca

VerdeMura Edizione 2016Questa mattina mi sono voluta concedere una piacevole gita fuori porta. Filo conduttore del mio vagabondare in queste prime tiepide giornate primaverili è la passione per la natura in tutte le sue variopinte sfumature. Dopo mostre come Harborea e Orticola, dove ho partecipato sia come espositrice della Corte Fiorita che come visitatrice, non potevo perdermi l’occasione di recarmi anche a VerdeMura, una mostra mercato del giardinaggio e del vivere all’aria aperta, che si svolge ogni anno lungo le suggestive mura cittadine della splendida Lucca.

VerdeMura Edizione 2016 Lucca

Munita dell’immancabile carriola mi sono aggirata curiosa tra gli oltre 180 espositori alla ricerca di qualche pianta aromatica da aggiungere alla mia collezione. Negli anni ho sfruttato un vecchio tavolo Singer per il lavoro del cucito, ereditato dalla mia carissima nonna materna, come utile ripiano dove posizionare gli innumerevoli vasi di erbe aromatiche. Il mio piccolo orto profumato dallo stile retrò, così l’ho voluto chiamare.

Orto

Si tratta di un angolo microscopico del giardino davanti a casa dove mi piace trascorrere serenamente anche solo qualche minuto della giornata. Al di là dell’uso culinario e dei benefici terapeutici che possono apportare, ho una particolare predilezione per le erbe aromatiche perché inebriano l’atmosfera in una voluttà oppiacea che, però, è salutare. Aromi che ti avvolgono in un abbraccio quasi mistico che ritempra lo spirito e il corpo. Terminato il primo acquisto mi sono data alla pazza gioia con i fiori, fiori e ancora fiori. Di tutte le forme, colori e dimensioni. Non c’era che l’imbarazzo della scelta.

VerdeMura Fiori

Ero partita con delle idee ben precise su cosa poter comprare ma trovarmi di fronte a un tripudio così spettacolare di piante e fiori ha scombussolato ogni mio piano. L’unico limite imposto era dato dal portafoglio.

VerdeMura2016

Non potevo assolutamente rinunciare a qualche Tillandsia, comunemente nota come pianta dell’aria, per arricchire il mio tronco di manzanita, con cui ho un forte legame affettivo. Era il più piccolo e l’ultimo che avevo in negozio. Mi sono rifiutata di venderlo a prezzo irrisorio. Quindi me lo sono portata a casa ed è diventato il ramo scultura delle Tillandsie. L’effetto scenico è sorprendente. Per le loro forme bizzarre tante piante possono assurgere a veri e propri oggetti di design, arricchendoli magari con decorazioni che ne valorizzino l’essenza. Ultimato questo secondo acquisto non mi restava altro che proseguire.

Tillandsie

Ho subito pensato alle mie due belle vasche in terracotta da riempire con qualche ortaggio e nota floreale. Da circa due anni curo il mio orto bonsai, coltivo esclusivamente in vaso o in vecchie cassette di legno con la base di rete per favorire il drenaggio. Mi sono specializzata nelle insalate a foglia tenera. Ho provato anche con il radicchio trevigiano. L’ho colto proprio qualche giorno fa. Lavandolo ha fatto capolino anche una mini lumachina con le antenne ritte. Se non è certificato di freschezza questo! Impagabile la soddisfazione nel cogliere e mangiare una verdura coltivata grazie alla tua pazienza e al tuo impegno. Il sapore è, poi, davvero impareggiabile. Quindi via con nuovi acquisti. Per fortuna che l’orto è mignon. Infine mi sono lasciata tentare dalle creazioni artistiche, opere d’ingegno di abili artigiani. Ho visto originali decorazioni in legno, metallo e ceramica. Ho solo ammirato con piacere! Con gli acquisti mi sembrava di aver raggiunto un risultato ragguardevole. Era l’ora di arrendersi.

VerdeMura 2016

Arredo Giardino

Giunta nuovamente a casa, ecco cosa ho potuto ammirare nel mio adorato giardino! La natura non è meravigliosa?

Giardino in Fiore